Oggi

Direttore Creativo — Simon Holloway

Simon Holloway viene designato alla guida creativa a partire dalla collezione Autunno Inverno 2016. Con lui Agnona continua a rafforzare la sua tradizione manifatturiera e quell'impronta stilistica inconfondibilmente milanese che è anche parte dell'ispirazione del nuovo Direttore Creativo. Grazie al profondo rispetto e all’amore di Simon Holloway per la qualità ed il design Made in Italy, Agnona abbraccia il suo heritage tutto italiano e la cultura di uno stile tipicamente milanese. Traendo inspirazione dal prestigio dell’alta sartoria italiana, e forte di decenni di know-how ed esperienza nella produzione tessile, la collezione prosegue il suo percorso di evoluzione creativa, dando vita ad un look femminile, puro e casual. Costruzioni leggere e moderne creano capi sobri dall’eleganza understated. Sapienti lavorazioni artigianali si sposano con una vestibilità disinvolta e chic in un tributo alla storia sartoriale dell’iconico double face. I tessuti, preziosi e intramontabili, sono modernizzati con costruzioni elasticizzate e all’avanguardia. La maglieria, estremamente ricercata, sprigiona un glamour discreto. La palette è ricca ma delicata, con accattivanti contrasti tra nuance classiche e cromie femminili più sobrie.

2013

Dal prodotto al Brand

La Direzione Creativa passa nelle mani di Stefano Pilati, che debutta a Settembre con la collezione chiamata "AGNONA collezione ZERO". Lo stilista apporta la sua raffinata e lussuosa interpretazione al marchio. Nel Maggio 2014 la carica di Amministratore Delegato di Agnona viene ricoperta da Alessandra Carra con l'obiettivo strategico di guidare lo sviluppo del brand verso ulteriori successi internazionali.

1999

Agnona entra nel gruppo Ermenelgildo Zegna

Il gruppo Ermenegildo Zegna acquisisce Agnona dando nuovi impulsi all’azienda, a partire dalle collaborazioni con i più importanti fotografi al mondo come David Sims e Patrick Demarchelier.

80’ 90’

Cappotti e giacche sartoriali d'eccellenza

Agnona continua la sua ricerca tessile e sartoriale, e approda in Australia per portare in Italia la lana più lussuosa. Nel 1994 inizia la sua collaborazione con la peruviana Societad de Criadores de Vicuña per garantire la conservazione della razza e riceve il diritto esclusivo di produzione e commercializzazione insieme a soli altri due membri del Consorzio.

70’

Dai tessuti preziosi al prêt-à-porter

Dal filato al tessuto, dal tessuto alla creazione di una linea prêt-à-porter disegnata da Walter Albini.

1953

Agnona è un paese. Agnona è un Brand

Agnona prende il nome da un paesino ai piedi del Monterosa. L’azienda fu fondata da Francesco Ilorini Mo, che intraprese l’avventura nel mondo dei filati, dei tessuti e delle creazioni parte della storia e della cultura italiana.

 Un Cappotto, un abito, un tacco, un rossetto! 

Agnona è un marchio di abbigliamento femminile di lusso e leader nella produzione di capi realizzati con i filati più rari e pregiati: Cashmere, Alpaca e Vicuña.

Da principio l'azienda iniziò ad affermarsi come fornitrice di tessuti per le maggiori maison internazionali scrivendo così un capitolo del grande libro della moda e contribuendo al prestigio della haute couture proprio nei suoi anni d'oro. Oggi Agnona rappresenta ancora una delle migliori aziende dell’abbigliamento di lusso made in Italy. La maestria nelle lavorazioni artigianali è parte integrante del DNA dell’azienda e la sua eredità.

Agnona è sinonimo di un’eleganza senza tempo che è contraddistinta da una cura maniacale dei dettagli. I capispalla rappresentano da sempre i capi chiavi. Il double, come il Double Cashmere per esempio, che caratterizza il marchio è leggero e caldo al tempo stesso.

Il nuovo Direttore Creativo, Simon Holloway, abbraccia l’eredità e la cultura di uno stile estremamente chic, tipicamente italiani.

Da instagram